Professione Sommelier

Professione Sommelier

Il Sommelier, professionista evoluto non solo per la conoscenza del vino, ma determinante anche per la promozione dei territori e del turismo. 

L’AIS Associazione Italiana Sommelier è stata fondata il 7 Luglio del 1965. Il 6 Aprile 1973, con Decreto n. 539 del Presidente della Repubblica, ha ottenuto il riconoscimento giuridico dello Stato. 

Far parte dell’Associazione Italiana Sommelier significa partecipare alle moltissime attività di enogastronomia che vengono organizzate per i Soci: degustazioni guidate, seminari a tema, cene, gite presso aziende vitivinicole in Italia e nel mondo. Significa inoltre partecipare a congressi e simposi nazionali e internazionali.

Aligned left

Anche all’interno dell’evento L’Eccellenza di Toscana, la figura del Sommelier Ais è assolutamente centrale, grazie al lavoro di Ais Toscana e di tutte le delegazioni provinciali e territoriali. 

Oggi il Sommelier è un professionista evoluto che alle competenze di degustazione e di abbinamento tra il vino e il cibo, affianca quelle sulla provenienza geografica del prodotto e quindi utili anche per la valorizzazione del territorio.

Il Sommelier non è più un semplice assaggiatore di vini, ma deve possedere competenze in materia gestionale, conoscere le principali tecniche di degustazione, gli innumerevoli abbinamenti tra cibo e vino e saper fare un’analisi organolettica dei vini completa.

Vino, territorio, cultura e sapori rappresentano opportunità importanti anche per il turismo enogastronomico italiano e il sommelier diventa un professionista credibile e determinante per la promozione e la conoscenza. 

Back to top